Per migliorare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca, ogni pagina deve essere ottimizzata seguendo le regole della seo on page

Andiamo quindi a vedere come deve essere strutturata ogni pagina del tuo sito, per fare in modo che sia indicizzata nel miglior modo possibile dai motori di ricerca, primo fra tutti, ovviamente, Google.

La scelta della parola chiave – Keyword –

Non tratterò in questo articolo dei metodi da utilizzare per individuare la parola chiave migliore per le pagine di un sito.

L’argomento è troppo vasto e merita di essere trattato separatamente.

Quello che ti interessa sapere, quando parliamo di seo on page, è che dovrai posizionare ogni pagina per una sola parola chiave.

Una pagina = Una parola chiave.

Con questo non vuol dire che la tua pagina sarà indicizzata solo per la parola chiave che hai scelto ma, se avrai lavorato bene inserendo all’interno del testo quelle che si chiamano parole chiave correlate, la pagina potrà posizionarsi anche per quest’ultime.

In pratica, individui una parola chiave sulla quale costruire l’intera pagina e utilizzi all’interno del testo anche le parole chiave correlate che hanno una rilevanza in termini SEO.

Ricordati che potrai utilizzare la stessa identica parola chiave solo una volta all’interno del tuo sito.

 

Dove e come deve comparire la parola chiave?

 

La parola chiave principale deve comparire subito, nel primo paragrafo della tua pagina.

La sequenza ideale sarebbe la seguente:

  • Titolo H1 contenente la parola chiave
  • Immagine (di cui parleremo più avanti)
  • Breve introduzione all’interno della quale inserirai la tua parola chiave prima possibile
  • Primo paragrafo con titolo in H2 se possibile con la parola chiave all’interno. 

dopo aver rispettato rigorosamente questa sequenza, continuerai a trattare l’argomento della tua pagina inserendo nuovi paragrafi (H2) e nuovi sotto paragrafi (H3,H4….) ed ovviamente del testo (espresso in tag html <p>).

Nei paragrafi e nel testo successivo dovrai utilizzare ancora qualche volta la parola chiave o le parole chiave correlate quando ne avrai l’opportunità seguendo questi due consigli:

  • Non esagerare con l’utilizzo della parola chiave inserendola in maniera forzata. 
  • Il testo deve comunque essere armonico 

 

Primo aspetto importante della seo on page: Il TAG <TITLE>

Il Tag <Title> è un codice HTML che specifica il titolo della pagina.

Compare linkato come titolo nella SERP (pagina dei risultati dei motori di ricerca)

 

<title>Posizionamento SEO | Andrea Ridolfi – Web Marketing</title>

 

Il tag title deve contenere la parola chiave principale e, se possibile, anche le parole chiave correlate e deve essere conciso ma al tempo stesso più accattivante possibile.

La dimensione non deve superare i 60 caratteri.

È la prima cosa che i motori di ricerca guardano per cercare di capire il contenuto della pagina.

Secondo aspetto importante della seo on page: Il TAG <H1>

Il tag H1 è il titolo visibile della pagina a differenza del tag title, di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo, che è visibile per lo più, solo ai motori di ricerca.

In pratica, rappresenta il titolo principale della tua pagina, e deve contenere la parola chiave principale, possibilmente all’inizio.

Devi cercare di non utilizzare più di 65 caratteri.

Il tag H1 deve essere utilizzato solo una volta.

 

Gli altri tag di heading

 

Gli altri tag di heading sono: H2, H3, H4, H5 e H6

Questi tag vanno utilizzati per dividere il testo in paragrafi seguendo una scala gerarchica.

H2 sarà il tag più importante andando a scendere, fino al tag H6

Se il tag H1 è il titolo della pagina, userai il tag H2 per creare dei paragrafi ed il tag H3 per creare dei sotto paragrafi all’interno dei paragrafi H2.

Allo stesso modo applicherai il concetto per gli altri tag.

Se possibile, dovrai utilizzare all’interno di questi tag le parole chiave, soprattutto nel tag H2, ma in questo caso avrai più libertà rispetto al tag H1, che deve necessariamente contenere la parola chiave principale.

Terzo aspetto importante della seo on page: La Meta Description

La meta description è la descrizione che trovi nella SERP

 

meta description nella serp

 

Questa descrizione non è fattore di ranking, in pratica, non influisce sul posizionamento SEO della pagina.

Nonostante questo, è molto importante.

Vediamo il perché.

Ipotizziamo che Google, decida inizialmente di premiare il lavoro che hai svolto per ottimizzare la tua pagina posizionandola nelle prime posizioni.

Quando il tuo annuncio compare nella SERP prende il nome di impression.

Hai raggiunto un primo grande obbiettivo.

Il secondo obbiettivo è fare in modo che gli utenti clicchino sul tuo annuncio.

Aver fatto una meta description accattivante e con all’interno le parole chiave principali, aumenterà le possibilità che questo accada.

i click che il tuo annuncio riceve, diviso il numero delle volte che è comparso (impression), determina il CTR (click through rate)

Se nel tempo il CTR non è alto Google potrebbe decidere di penalizzarti riportando in basso il tuo annuncio.

Per questo motivo è molto importante fare una buona, se non ottima, meta description.

altri consigli sulla meta description:

  • La meta description non deve superare i 150/160 caratteri altrimenti il rischio è che google tronchi la frase inserendo alla fine i tre puntini di sospensione.
  • Se fai una meta description troppo corta, il rischio è che google non la prenda in considerazione e la sostituisca con del testo casuale che trova all’interno della tua pagina.

Il consiglio è quello di dedicare tempo a scrivere la tua meta description e di verificare se i testo compare in SERP o se viene sostituito.

 

Quarto aspetto importante della seo on page: La lunghezza del testo

Per un buon posizionamento SEO il testo deve contenere almeno 300 parole.

Non esiste un limite massimo di parole.

Andando, solo per un attimo, oltre il concetto di seo on page, per ottenere dei risultati importanti nel posizionamento del tuo sito, dovrai creare diverse decine di pagine, oltre a fare molte altre cose.

Dovendo scrivere molti articoli, a seconda dell’argomento che si vuole trattare, ci si pone un obbiettivo di quanto dovrà essere lungo il testo.

Solitamente, la lunghezza standard degli articoli è la seguente:

  • articoli da 300/500 parole
  • articoli da 800/1000 parole
  • articoli da 1200/1500 parole
  • articoli oltre le 2000 parole
  • articoli oltre le 3000 parole

Di conseguenza il tuo sito conterrà un mix di articoli di varie lunghezze.

Sotto un certo punto di vista, più è lungo un articolo meglio è ma, come vedremo bene nell’ultimo paragrafo, la cosa più importante è la qualità del testo.

Quinto aspetto importante della seo on page: L’URL

L’url della tua pagina è uno degli elementi che sembra non avere un grosso peso per il posizionamento seo ma, può comunque aiutare ad indicizzare meglio la tua pagina.

Per questo motivo è consigliabile porre attenzione anche alla composizione dell’url

Queste sono le semplici regole che devi seguire:

  • Non deve essere troppo lungo, ideale sarebbe non superare i 50-60 caratteri. 
  • Deve contenere la parola chiave
  • Deve assomigliare il più possibile al tag title, se è uguale meglio ancora. 
  • Devi separare le singole parole con un trattino (-)
  • Non utilizzare la punteggiatura

Vuoi ottimizzare tutte le pagine del tuo sito per la SEO?

Sesto aspetto importante della seo on page: Le immagini

Ogni pagina del tuo sito deve contenere almeno un’immagine.

Avere più di una immagine, sarebbe meglio.

La prima immagine deve essere posizionata all’inizio dell’articolo, meglio se subito dopo il titolo (TAG H1)

La prima immagine che carichi deve contenere la parola chiave principale.

In dettaglio:

  • Il file immagine che caricherai deve essere nominato con una frase che contiene la parola chiave, quindi non caricare file con nome simili a “IMG0023” o cose di questo tipo.
  • Quando carichi il file immagine gli devi attribuire il tag alt perché è quello che leggono i motori di ricerca per capire di quale argomento trattano le tue immagini.

Google ancora non è in grado di capire il contenuto dell’immagine – ma i ben informati dicono che ci arriverà presto – e per farlo legge il tag alt.

 

  • Le altre immagini che inserisci devono seguire la stessa regola ma non usare la parola chiave più di una volta, scegli piuttosto delle parole chiave correlate.
  • Il peso delle immagini non deve superare i 150 mb

Settimo aspetto importante della seo on page: I Link

Ogni pagina del tuo sito deve contenere dei link interni e possibilmente dei link esterni.

I link sono costituiti da parole che rimandano ad altre pagine.

La scelta delle parole che risulteranno cliccabili e rimanderanno ad altre pagine non deve essere casuale.

Queste parole prendono il nome di anchor text

 

I Link Interni

 

I link interni sono quelli che rimandano ad altre pagine del tuo sito.

 

Solitamente quando rimandi un utente ad un’altra pagina del tuo sito, è consigliabile scegliere come anchor text la parola chiave utilizzata per la pagina di destinazione.

 

Per esempio, questa è la pagina dove offro i miei servizi seo e la pagina è ottimizzata per tale parola chiave.

 

I Link Esterni

 

I link esterni sono quelli che rimandano a pagine di siti esterni.

il consiglio in questo caso è quello di utilizzare i link esterni solo in caso di reale necessità.

I link esterni sono spesso usati per offrire approfondimenti agli utenti rimandandoli a siti autorevoli.

Per esempio, se voglio farti approfondire ulteriormente l’argomento anchor text ti consiglio di leggere questo articolo su Serverplan.

Serverplan offre uno dei migliori servizi di hosting, lo uso spesso anche io ed è una fonte autorevole.

Molti articoli del blog di Serverplan sono affidati alla sapienza del bravissimo Riccardo Esposito creatore di My Social Web.

Come hai visto ho appena inserito due link esterni, diretti a due fonti autorevoli, che ti saranno molto utili per ulteriori approfondimenti.

Il consiglio più importante

Siamo arrivati alla fine di questo articolo, sono sicuro che se riuscirai ad attenerti fedelmente a quanto ho scritto i risultanti non tarderanno ad arrivare.

È veramente importante che tu segua tutte queste regole in fase di creazione di una pagina – o articolo – del tuo sito, ma l’aspetto più importante di tutti è ricordarti che non stai scrivendo per Google ma per i tuoi utenti.

Questa è la prima regola.

Se quando scrivi un articolo, lo fai veramente con la passione e l’intento di offrire qualcosa di utile ai tuoi utenti, ho notato che i risultati sono sempre migliori.

Anche Google stesso, nel tempo, ha migliorato di molto il suo modo di saper leggere le pagine e riesce a capire se il testo è forzato oppure se è un testo più naturale dove al centro c’è il cliente.

Questo avviene perché Google, vuole fornire a chi effettua una ricerca, risultati più pertinenti possibili.

Tradotto, vuol dire che il contenuto è, e sarà, sempre più importante.

infine, ricorda che per un buon posizionamento SEO i fattori importanti sono oltre 200 e non comprendono solo la seo on page.

 

Condividi questo contenuto