In questo articolo vediamo quali sono i principali strumenti di web marketing. 

All’interno di un piano di web marketing dovrai scegliere quali di questi utilizzare. 

 

 

Il Sito

Il sito rappresenta nel 90% dei casi il cuore della tua strategia di web marketing.

Si può realizzare una strategia senza prevedere la realizzazione un sito, questo avviene quando si decide per esempio di vendere attraverso un catalogo sulla pagina Facebook o di affiliarsi a dei Marketplace come Amazon o E-Bay solo per citare i più noti.

Si può fare a meno dell’utilizzo di un sito Web anche nel caso in cui ci sia solamente un prodotto o servizio da vendere, in tal caso si farà ricorso alla realizzazione di una Landing Page.

Escludendo questi casi particolari, in tutte le altre situazioni avrai bisogno di un sito.

I siti che si possono realizzare sono i seguenti:

  • Sito Web
  • Sito E-Commerce
  • Blog o Magazine
  • Portale

Il piano di web marketing serve a capire quale delle seguenti combinazioni dovrai utilizzare per la tua strategia:

  • Sito Web + Blog
  • Sito E-Commerce + Blog
  • Blog + Shop
  • Blog
  • Magazine
  • Portale + Blog

Queste appena elencate sono le combinazioni che a seconda dei singoli casi vanno inserite all’interno di un piano di Web Marketing per avere successo.

Ovviamente è molto importante che il sito (termine che racchiude tutte le variabili sopra indicate) sia ben fatto sotto i seguenti punti di vista:

  • Scelta della piattaforma
  • Struttura
  • Grafica
  • Ottimizzazione SEO
  • Tracciamento di Google e Facebook
  • Strategia di mail marketing

Un sito che non è realizzato in maniera tale da soddisfare i requisiti appena citati equivale a non avere un sito.

Di conseguenza, se abbiamo detto che il sito è il cuore della tua strategia e deve essere realizzato secondo alcuni principi fondamentali, risparmiare per la sua realizzazione può compromettere seriamente la riuscita di tutto il progetto.

SEO e SEA = SEM

In questo paragrafo parliamo di come generare traffico sul tuo sito.

Per generare traffico esistono principalmente due strumenti.

Il primo è la SEA che sta per Search Engine Advertising (pubblicità online a pagamento)

I canali più utilizzati per generare delle campagne di pubblicità a pagamento sono Google ADS e Facebook ADS.

Nonostante questi due canali abbiano lo stesso scopo, il loro utilizzo è completamente differente e bisogna capire quando è conveniente utilizzare l’uno piuttosto che l’altro all’interno della tua strategia.

Visita la pagina dedicata alla pubblicità online se vuoi approfondire questo discorso.

 

Il secondo strumento è la SEO che sta per Search Engine Optimization (ottimizzazione sui motori di ricerca).

In generale consiste nel fare in modo di comparire nelle prime posizioni dei motori di ricerca quali Google, Bing, Yahoo etc. etc.

Nella pratica consiste nel cercare di comparire più in alto possibile nella prima pagina di Google con le parole chiave che più ci interessano e che sono quelle che si avvicinano più possibile all’intento di ricerca del mio cliente target

La SEO è tanto importante quanto complessa, ma se veramente vuoi creare un business sul web, che sia duraturo nel tempo, l’investimento migliore che tu possa fare è lavorare su di essa.

La maggior parte del traffico web organico proviene da Google.

Se sei interessato ad approfondire il discorso sul Posizionamento SEO, visita la pagina dove parlo di questo argomento.

 

Nel tuo piano di marketing dovrai assolutamente prevedere di fare attività di SEM che vuol dire Search Engine Marketing e non è altro che la somma tra SEO + SEA.

Dovrai determinare bene con quale mix utilizzare l’una o l’altra, ossia quanto investire in un’attività e quanto nell’altra.

E-Mail Marketing

 

All’interno del tuo piano. se l’obbiettivo finale è la vendita online di prodotti o servizi,  dovrai necessariamente comprendere una strategia di e-mail marketing

Se pensi che l’e-mail marketing non funziona dai un occhiata alle statistiche del 2018

Il dato più eloquente che mi sento di sottolineare è il ROI medio (ritorno dell’investimento) che si è registrato nel 2018.

Per ogni dollaro speso ne tornano in dietro 44, direi che non è niente male. E tu cosa ne pensi?

Il problema è che la maggior parte delle persone ha un’idea distorta di come si fa il DEM (Direct E-Mail Marketing) e lo confondono con la quantità di spam che giornalmente riceviamo.

Al contrario, io sono certo che le mail che ti interessano veramente, le leggi. Eccome se le leggi.

L’e-mail non funziona se:

  • Non usi un software di invio mail professionale
  • Acquisti liste di contatti
  • Invii mail a freddo a contatti generici
  • Non hai una strategia

L’e-mail funziona se:

  • Usi un software di invio mail professionale
  • Trovi il modo di acquisire contatti sul tuo sito dividendoli per argomento di loro interesse
  • Invii mail mirate
  • Hai una strategia

In pratica, se tu fai spam, le tue mail non le legge nessuno; se applichi una corretta strategia di e-mail marketing, invece, aumenterai esponenzialmente le tue possibilità di vendita, essendo il DEM lo strumento di vendita numero uno sul web ad oggi!

Se vuoi approfondire l’argomento visita la pagina: Mail Marketing, il migliore strumento di vendita.

Considerazioni finali

Abbiamo analizzato quali sono i principali strumenti del web marketing.

Ovviamente ce ne sono altri.

Non dobbiamo infatti dimenticare il Social Media o Youtube, solo per fare due esempi, ma quelli che ho elencato in questo articolo possono essere considerati i pilastri di un piano di web marketing.

Essere in grado di creare, almeno un flusso come quello rappresentato nell’immagine qui sotto, porterà con molta probabilità a dei risultati. 

 

Infografica strumenti di web marketing

 

Ovviamente per poter raggiungere dei risultati apprezzabili bisogna essere in grado di padroneggiare i vari strumenti nella maniera giusta.

 

Condividi questo contenuto